lunedì 17 ottobre 2016

FESTIVAL GIALLO GARDA 2016: un viaggio nella letteratura gialla

L'inizio di un nuovo giorno dopo la giornata speciale di ieri che al FESTIVAL GIALLO GARDA ha visto trionfare la letteratura gialla nello scenario particolare della Libreria Bacco a Raffa di Puegnago. Tutto questo grazie all'opera certosina della grande Laura Marsadri e del suo staff organizzativo, di concerto con la Giuria del Premio Letterario. Grazie anche a Ylenia che, suo malgrado, si è cimentata con pazienza in un colloquio surreale via etere con il sottoscritto e al Presidente per i suoi apprezzamenti visivi nei miei confronti, subito contraccambiati.
Un Festival speciale che, come un treno durante un viaggio, ci ha permesso di toccare con mano tante belle realtà letterarie e ci ha condotto attraverso storie che difficilmente avremmo potuto conoscere.
Un Festival perciò che diventa anche un viaggio ricco di cose interessanti da vedere lungo il tragitto.
Ma per un Festival che finisce, ce n'è subito un altro pronto per essere iniziato: un po' come un libro giallo che si chiude e un altro che è già pronto per essere letto.
E come un viaggio che si conclude dopo averlo trascorso, anche il giallo e il Festival termina e ha una sua fine. Il bello però non è finito perché per un Festival che si conclude ce n'è un'altro pronto ad iniziare e con esso un altro viaggio da intraprendere.
Allora, in vettura!
E buon viaggio con FESTIVAL GIALLO GARDA.
 


Nessun commento:

Posta un commento