domenica 25 febbraio 2018

UNA TEMPESTA NELLA TAZZINA: la trama del giallo


Come promesso ieri, eccoci al dunque per raccontarvi brevemente la trama della nuova indagine del commissario Cantagallo. Come ho già detto il giallo è molto ma molto particolare. Inoltre in questa storia sono presenti dei nuovi personaggi che daranno parecchio filo da torcere al poliziotto toscano e agli uomini del commissariato. Non mi dilungo oltre.  
Un diplomatico inglese è scomparso in circostanze misteriose e nella sua villa in paese non c’è traccia del suo passaggio. La moglie a Londra lo crede morto. La telefonata della Lady all’ambasciata a Roma scatena la caccia all’uomo. Per le ricerche si attiva subito la Farnesina che chiede rinforzi all’Interpol. Sul posto sono inviati gli uomini più adatti a questa delicata missione: un ispettore capo rumeno ex guardacoste del Mar Nero col suo granitico guardaspalle e due inglesi ex bobbies dei Royal Parks di Londra. La villa del diplomatico è passata al setaccio e qualcosa affiora. Il rozzo poliziotto rumeno è sicuro che sia stato assassinato da una pericolosa setta religiosa. I due impacciati bobbies inglesi sono convinti che sia stato ucciso da una fascinosa amante rumena che viaggiava in aereo con il diplomatico. Il mistero s’infittisce. Fonti interne dell’Interpol sostengono che il diplomatico sia coinvolto in un traffico illegale di opere d’arte fra la Transilvania e la Toscana. Al centro del traffico ci sarebbe il furto di un prezioso quadro fiammingo del valore di 1 milione di euro. Era contenuto all’interno di un inquietante kit anti-vampiro trafugato in Transilvania da un inafferrabile ladro internazionale rumeno. L’ispettore capo non ha dubbi. Il diplomatico è finito dentro un ingranaggio più grande di lui ed è stato fatto fuori. Sarà vero? Sarà falso? Sarà morto? Sarà quel che sarà, ma è presto per dirlo. L’unica cosa che si sa è che il commissario Cantagallo non guiderà l’indagine perché non è stata affidata a lui. La dovrà cedere per Ragioni di Stato al poliziotto rumeno dell’Interpol: ispettore capo Dragos Moise Lupescu. Cantagallo però non starà con le mani in mano. Avrà il suo da fare per districare la matassa di questo intrigato crimine che sbroglierà solo alla fine, quando riuscirà a trovare il capo del filo che tiene insieme tutti i fatti accaduti. 
Questo e non solo questo è "UNA TEMPESTA NELLA TAZZINA" il nuovo giallo in EDIZIONE SPECIALE del commissario Cantagallo che è stato pubblicato da Lello Lucignano della LFA Publisher di Caivano (Napoli).

 Il giallo sarà pubblicato prossimamente.


Nessun commento:

Posta un commento